Italy hotels
FORNITORI
LAVORO
COMPRO-VENDO
SERVIZI
CONSULENZA
FORMAZIONE
ITALY HOTELS
NEWS
WHO'S WHO
LINKS
CERCA
CONTATTACI
 
HOME-PAGE

Contributi in conto capitale per le imprese turistiche

Roma, 23 ott. - (Adnkronos) - In arrivo 1.000 miliardi per agevolazioni al turismo nelle regioni italiane, in particolare quelle ''depresse''. Il ministro dell'Industria, Enrico Letta, ha firmato oggi il decreto che fissa il termine per l'indicazione da parte delle regioni delle proposte in materia di agevolazioni al turismo per il 2000, previste dalla legge 488 del '92. Il decreto, si legge in una nota, fissa al trentesimo giorno dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il termine ultimo per l'indicazione delle proposte relative alla formazione delle graduatorie speciali e le relative risorse, le specifiche priorita' ed i punteggi, oltre alle ulteriori attivita' ammissibili previste dal decreto ministeriale del 3 luglio scorsoIl decreto n. 20/2000 (che potete scaricare da qui) fa riferimento alla nota legge 488/92 e prevede finanziamenti per le imprese che esercitano l'attività turistica, così come previsto alla legge quadro del turismo (es. attività alberghiera, attività agrituristica,...)
Le aziende dovranno avere sede nelle aree dell' obiettivo 1 (tutto il mezzogiorno d'Italia) e nelle aree dell'obiettivo 2 (del Centro Nord), oltre che nelle aree definite all'art. 87 c 3 fuori obiettivo.I finanziamenti più consistenti sono stati destinati a Sicilia e Campania con 168 miliardi, e alla Puglia con 115. Seguono Calabria e Sardegna con 85 miliardi circa, mentre Abruzzo e Molise fanno riferimento ai parametri ben più restrittivi del Centro-Nord, cui vengono destinati in totale 191 miliardi.
La domanda per il contributo dovrà essere presentata alle banche, che provvederanno poi a trasmetterla al ministero dell' industria per la formazione della graduatoria e la successiva erogazione.
Il bando per la presentazione delle domande non è ancora aperto.
In questi giorni le regioni interessate dovranno indicare al ministero dell'industria quali attività tipiche della regione dovranno essere aggiunte all'elenco delle attività ammissibili.
Visita il sito del ministero dell'industria.

 



  FORNITORI | LAVORO | COMPRO-VENDO | SERVIZI | CONSULENZA | FORMAZIONE | NEWS | LINKS | REGISTRATI | CERCA | CONTATTACI |